02

Cupcake all’Acqua di Rose e Pistacchi

I cupcake non sono più le semplici tortine che sono sempre state. Attualmente si trovano in molte varianti e sono reperibili ovunque, anche se la cosa migliore è soprattutto la più buona e preparaseli da soli! Ottimi per la colazione, per fare una sorpresa o da accompagnare al caffè. Ma queste dolcezze sono anche perfette come sorprendente dolce. Il bello dei cupcake  che si possono fare totalmente seguendo i propri gusti, per poi decorarli a piacere. Queste tortine dimostrano che si può improvvisare un dolce spettacolare senza complicarsi la vita. Come? Basta utilizzare i prodotti che normalmente abbiamo in casa.

Queste famose tortine sono nate durante il diciannovesimo secolo negli Stati Uniti come dolci da accompagnare all’ora del tè. Riguardo all’origine del nome “cupcake ” esistono varie storie. Secondo una teoria, utilizzando una tazza l’impasto veniva suddiviso utilizzando tazze da tè (cups) in modo che cuocessero più velocemente rispetto alle torte “normali”. Da qui il nome “cupcake “.
Una seconda teoria racconta che gli ingredienti per l’impasto venivano misurati in tazze da tè. In questo modo, non era necessario pesare tutto, risparmiando molto tempo nella preparazione. Quale delle due sia quella vera rimane ancora un mistero. È chiara invece la grande evoluzione che i cupcake hanno avuto. Fino a cinquant’anni fa, erano solo delle semplici tortine, un modo veloce per preparare una torta o un dolce. Oggi sono diventati una leccornia per le feste e si mangiano sia dolci che salati. Farcito con qualcosa di salato, sono ottimi da consumare per un brunch o per l’aperitivo. Vi invito a preparare i cupcake perché oltre ad essere facilissimi da fare, diventa un’ottima occasione per coinvolgere i vostri bambini in cucina. Mia figlia Federica è diventata talmente pratica, che spesso e lei stessa a preparare queste deliziose tortine al suo fratellino o ad amici. Dunque niente paura! A patto: primo di ricordarsi di portare gli ingredienti base a temperatura ambiente, così è più semplice lavorarli, secondo di accendere per tempo il forno in modo da averlo alla temperatura ottimale al momento giusto, terzo di non lesinare sulla qualità dei prodotti, quarto di fidarsi solo della bilancia per pesi e misurazioni.
Troverete l’acqua di rose alimentare, molto usata in Medio Oriente e in India, nei migliori supermercati, in drogheria e nei negozi di cibi etnici. Io personalmente l’ho acquistata in un negozio alimentare indiano del mio paese.

Ingredienti per 12 cupcake

Preparazione 25 min.
Cottura 25-30 min.

150 g di farina bianca
1 cucchiaino di lievito in polvere
150 g di zucchero semolato
50 g di pistacchi macinati finemente
125 g di burro
1,25 dal di latte
2 uova grosse
2 cucchiai di acqua di rose
sale

Glassa alla rosa

300g di mascarpone
100g di zucchero al velo
100ml di panna da montare
1/2 cucchiaio di acqua di rose
una punta di cucchiaino di colorante alimentare rosso

Preparazione

1. Preriscaldate il forno a 170°C e inserite i piroettino di carta in uno stampo da 12 muffin. Setacciate la farina, il lievito, un pizzico di sale e unite lo zucchero e i pistacchi tritati.
2. Mescolate il burro, il latte, le uova e l’acqua di rose in una terrina capiente, incorporate il composto così ottenuto agli ingredienti secchi e versate la pastella nei pirottini di carta riempiendo per tre quarti.
3. Fate cuocere i dolcetti per 25/30 minuti, finché saranno dorati e consistenti al tatto. Lasciateli raffreddare completamente. Preparare la glassa.
4. Glassa alla rosa: Montate la panna e lasciatela raffreddare in frigorifero. Poi amalgamate bene il mascarpone con lo zucchero a velo. Incorporate l’acqua di rose fino ad ottenere una glassa densa, poi unite gradualmente il colorante alimentare fino ad avere un colore rosato.

L’ultimo passaggio sarà quello di unire la panna montata con molta delicatezza al mascarpone. Riempite un sac-à-poche con il composto ottenuto e tenetelo in frigo a riposare per circa 20 minuti. Questo servirà a rassodare la glassa e in questo modo sarà più facilmente lavorabile.
Se volete attenervi alla ricetta originale americana e non avete problemi di linea potete scegliere la più calorica, quella che prevede l’uso della glassa al burro.

La glassa al burro

Tipica della tradizione culinaria americana, è la glassa usata nella ricetta autentica delle cupcake. Ecco come prepararla: per glassare una dozzina di cupcake, ammorbidite il burro lasciandolo a temperatura ambiente in una ciotola. Lavora con uno sbattitore elettrico 100 g di burro con 200 g di zucchero a velo. Se desideri, puoi aggiungere della polvere di cacao, la buccia di un limone non trattato, dell’estratto di vaniglia o dei coloranti. Per creare le decorazioni sui tuoi dolcetti, avrai bisogno di una tasca da pasticcere o una siringa da pasticceria con un beccuccio a stella. Lascia riposare la crema al burro in frigorifero per circa 20 minuti prima di utilizzarla.

0 Commenti

Scrivi commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire CAPTCHA

captcha

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>