foto 1

Il Buongiorno Inizia dal Mattino

Iniziare bene la giornata vuol dire prendersi il tempo per fare una sana ed equilibrata colazione, che aiuta a trovare la giusta energia, un po’ di buonumore e una sensazione di benessere fisico e soprattutto mentale.
Il buongiorno inizia dal mattino, la colazione è il primo “pasto” della giornata: primo anche per importanza e non dovrebbe essere un semplice spuntino .


Ingrediente essenziale è il tempo per farla ! Vale la pena, dunque, di sacrificare dieci minuti di sonno e fare un piccolo sforzo per dedicare a se stessi e ai propri familiari una colazione in piena regola, che aiuterà a cominciare meglio la giornata. Abolire questo pasto non fa dimagrire, anzi: solo se equilibrata e completa, la prima colazione permette di arrivare all’ora di pranzo senza bisogno di merendine e senza una fame eccessiva che favorisce le abbuffate o le scelte istintive di cibi molto grassi e calorici. La colazione dovrebbe fornire il 20 /25 per cento del fabbisogno calorico fotogiornaliero: obbiettivo impossibile da centrare se ci si alza all’ultimo momento e ci si accontenta di espresso o di uno snack. Del resto non ci vuole molto, basta un po’ di buona volontà e un pizzico di organizzazione.
Per esempio, si può allestire la tavola la sera, apparecchiando con semplicità ma con occhio attento agli accostamenti di colori e materiali. Se l’occasione non è particolare o se l’ambiente nel quale si svolge la colazione e’piuttosto disinvolto come la cucina, la terrazza o il giardino, anche i tovaglioli di carta sono ammessi. Quanto agli accessori, alcuni sono indispensabili come: tazze e tazzine con relativi piattini, i cucchiaini, il piattino del burro e la ciotolina di servizio per la marmellata, un coltello per spalmare, la teiera o la caffettiera fumante, il bricco per il latte, la zuccheriera, un portapane ( potrebbe essere un piattino del sevizio o un piccolo cestino ), un porta fette biscottate, la scatola dei biscotti. Tutto ciò per la colazione mediterranea.
Per il breakfast anglosassone vanno aggiunti i bicchieri e la caraffa per la spremuta di agrumi o il succo di frutta, il portauovo,( se consumato sodo) o uova cucinate in diversi modi, strapazzate, in camicia, occhio di bue, bacon, le posate per la frutta fresca o un cucchiaio da dessert per quella cotta, le ciotoline di vetro o ceramica per i cerali ( fiocchi, muesli ecc.) e per lo yogurt. Un piccolo vaso con un mazzolino di fiori o un’ unica rosa, è sempre gradita, fa parte di quelle piccole cortesie che costano poco e valgono molto.

7 Commenti

CINZIA CERVI ha scritto:

Rispondi

COMPLIMENTI SEI VERAMENTE GRANDIOSA!!!!!!!!!! TUTTA LA MIA STIMA.

    Rina Frontera ha scritto:

    Rispondi

    Ciao Cinzia!Sono davvero lusingata!
    Grazie per aver lasciato una traccia del tuo passaggio.

Marianna Frontera ha scritto:

Rispondi

GRANDE!

gualtieri vincenzo ha scritto:

Rispondi

Bellissima introduzione come apparecchiare e fare una colazione importante e non al volo. Interessante anche la desrcrizione della colazione anglossassone.

Francesca capperi ha scritto:

Rispondi

Ciao cara mi piacerebbe avere la ricetta delle crostatine che vedo nelle slider!

    Rina Frontera ha scritto:

    Rispondi

    Ciao Francesca! Sono lieta di soddisfare la tua richiesta.
    La ricetta delle crostatine ai mirtilli che vedi nelle slider non è altro che la ricetta della crostata ai frutti di bosco.
    L’unica variente è il formato dello stampino che ho usato. Troverai all’interno del blog sia la ricetta della pasta frolla che quella della crema pasticciera.
    Come avrai potuto vedere per decorare le crostatine io ho utilizzato dei mirtilli, lascio a te la scelta della frutta con cui guarnirle.
    Un caro saluto!

Zinica Timofte ha scritto:

Rispondi

Meraviglioso,sei grande…complimenti!

Scrivi commento

Rispondi a Francesca capperi Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire CAPTCHA

captcha

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>