foto 277

Insalata di Limoni

Ho spesso l’abitudine durante le mie vacanze di portarmi un pezzetto di quel luogo, attraverso fotografie, oggetti o libri della cultura locale e souvenir enogastronomici. Quando è possibile cerco di carpire qualche ricetta della traduzione locale. È più forte di me! Il piacere di replicare nella mia cucina quei piatti che hanno lasciato il segno, come questa fresca e profumata insalata di limoni. E sì perché c’è un semplice modo per tenere con noi le vacanze. Letteralmente mangiandole!

Rievocando così con quei prodotti tipici del territorio, quei sapori, quei profumi che ti riportano ai giorni gioiosi trascorsi in vacanza. In questo modo la mia mente, il mio cuore e la mia pancia si sentono ancora in vacanza. Ecco perché sostengo che il cibo è memoria, quando i profumi e i sapori rimandano a piacevoli ricordi.

Il bello delle vacanze è anche che si assaporano lentamente, a posteriori, i tanti piacevoli momenti che si vivono durante di esse. Quando meno te lo aspetti o quando viene in mente un qualsiasi spunto che porta al loro ricordo, si gustano ancora (e non solo in senso strettamente culinario) frazioni di giornate, momenti o istanti vissuti in modo gradevole e spensierato.
Un po’ per questo e un po’ perché finora non ho avuto tempo di farlo, vi racconto ora di qualche mia bella esperienza (in questo caso enogastronomica) vissuta durante il mio soggiorno sulla costiera amalfitana.
Ogni regione, ogni piccolo borgo ha qualcosa da raccontare e lo fa anche attraverso i propri prodotti locali, per permettere ai più curiosi di capire, per esempio, cosa c’è dietro a tanta dedizione per la coltura della terra.

Procida, con i suoi scorci pittoreschi e romantici sempre baciati dal sole, è un’isola dal fascino unico e dal clima ideale. Lo testimoniano anche i suoi limoni che su queste terre hanno sviluppato caratteristiche uniche che li rendono uno dei prodotti più rappresentativi della tradizione locale.

Il limone procidano ha la particolarità di essere molto grande, poco acre e con l´albedo (la parte bianca compresa tra la buccia e la polpa) molto sviluppata. Uno dei piatti più particolari in cui viene utilizzato questo prodotto è la tradizionale insalata di limoni, fatta con limoni di Procida a tocchetti, aglio, olio, peperoncino, sale e menta.

Ciò che rende speciale questa varietà di limoni è la possibilità di utilizzarne ogni parte per la preparazione di gustose e profumatissime ricette. Se l’epicarpo o flavedo, comunemente chiamato scorza, si rende particolarmente adatto alla produzione di liquori e creme, il mesocarpo o albedo, lo strato spugnoso sottostante, è ottimo da mangiare e viene spesso utilizzato nelle insalate. L’endocarpo o polpa, invece, è la parte che contiene i semi ed il succo che viene impiegato per preparare bevande o per condire pietanze. Tra le ricette tradizionali più semplici ed estive si distingue, però, la classica granita, il più gradevole e corroborante dei rimedi al caldo torrido della bella stagione. Per prepararla basta far bollire acqua e zucchero fino ad ottenere uno sciroppo al quale aggiungere, una volta raffreddato, il succo di limone. Il composto così ottenuto potrà essere versato in un contenitore di metallo e riposto nel freezer per circa 4 ore.

L’insalata di limoni è proprio tipica di Procida, viene solitamente proposta per accompagnare le grigliate e i fritti di pesce: rinfresca e sgrassa il palato. I limoni di Procida sono ideali per questa ricetta perché sono poco acidi e hanno la parte bianca spessa, e per questa ragione che è chiamato pane degli isolani, risulta spesso estremamente gradevole al palato. La buccia spessa, il succo estremamente profumato e dalla piacevole acidità, lo rendono adatto alla degustazione a fette, particolarmente apprezzata dai palati più fini che, talvolta, gradiscono gli spicchi con l’aggiunta di un cucchiaio di zucchero.

Ingredienti per 6 persone

4 limoni di Procida ( poco acidi e con la parte bianca spessa)
1 cipollotto bianco fresco
un ciuffo di menta
1 spicchio d’aglio fresco
50 ml di olio extra vergine d’oliva
peperoncino sminuzzato
sale

Preparazione

1. Sbucciate i limoni; eliminate la parte gialla ma non quella bianca, perché il ” limone di pane” di Procida ha la parte bianca piacevolmente aromatica e poco acida.

2. Tagliate ogni limone a spicchi e ogni spicchio a tocchetti triangolari.

3. Disponete i limoni affettati in una insalatiera con l’aglio intero; condite con olio e sale. Insaporite con il peperoncino, la menta tagliuzzata con le mani e il cipollotto tagliato a rondelle sottili; mescolate con cura e lasciate insaporire per almeno 2 ore.
Prima di servire eliminate l’aglio.

0 Commenti

Scrivi commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire CAPTCHA

captcha

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>