FullSizeRender

Madeleine

Apro gli occhi al primo raggio di sole che attraversa le tende nella penombra…
è un giorno nuovo…tutto per noi. È finalmente domenica!
Non devo correre, se non con la fantasia, pensando a cosa di buono preparare per la colazione. Dedico questa giornata a qualcosa che conta, a qualcosa alla quale tengo particolarmente.


Concedersi un momento speciale… coccolare me stessa e i miei cari, perché no, anche anche
con una buona colazione. Niente di meglio per rendere il giorno più bello della settimana ancora più dolce con delle profumatissime madeleine e e una buona tazza di tè caldo sgattaiolando di nascosto in cucina, mentre tutti dormono.

Durante la settimana, al mattino il tempo stringe e siamo tutti di gran fretta. Ma il lato dolce del rito del buongiorno è prezioso e irrinunciabile, prima di uscire e iniziare, ognuno, la propria giornata. Sveglia dunque alle 6.10. Il suono odioso della sveglia interrompe i miei momenti di impagabile pigrizia sotto il piumone quando la luce inizia a far capolino dalla tapparella. Però la sveglia è anche quell’oggetto che salva la vita a tutta la famiglia permettendo a grandi e piccini di iniziare la giornata con entusiasmo. La mia natura tende a farmi fare tardi la sera e di conseguenza alzarmi con molta fatica. Il mio fisico si muove, rapido per poter dare il buongiorno al resto della famiglia, ma il mio cervello è ancora perso tra il sogno e la realtà. C’è chi come Daniele, ha l’autobus da prendere alle 6.40, Federica la più metodica di casa si alza in anticipo per poter eseguire i suoi riti mattutini con la dovuta calma. Mentre mio marito sta ultimando di prepararsi per andare in ufficio, io sono già intenta a ripristinare casa, lavare le stoviglie della colazione, portare il nostro amico a 4 zampe a fare la passeggiata mattutina e ad organizzare il pranzo da lasciare pronto prima di andare in negozio. Ma la domenica è tutt’altra faccenda: la sveglia non suona e ci alziamo quando più ci piace. Abbiamo più tempo per coccolarci e l’aspetto che più ci piace è sicuramente quello della colazione.
… Il mio dolce risveglio oggi inizia così …
L’importante è stare INSIEME! … stiamo a vedere come evolverà la domenica, in ogni caso la mia … è iniziata all’insegna dell’Amore …la mia famiglia!

Ingredienti per 24 Maddalene grandi

Preparazione 30 minuti
Più 3 ore di riposo del composto
Cottura 25 minuti

4 uova
200 g di zucchero di canna
280 g di farina 00
135 g di burro
2 cucchiai di latte

Preparazione

1. Imburrate e infarinate leggermente gli stampini per maddalene. Fate fondere il burro rimasto in un tegamino. Ponete le uova in una terrina e mescolatele, senza sbatterle, con un cucchiaio di legno; poi aggiungetevi lo zucchero e, poco alla volta la farina e il latte sempre mescolando per amalgamare bene il tutto.

2. Incorporate al composto il burro fuso e lasciatelo riposare in frigorifero per 3 ore. Versate l’impasto in una tasca da pasticciere con una bocchetta liscia e riempite, uno a uno, gli stampini preparati.

3. Preriscaldate il forno a 190°C, infornate lo stampo delle maddalene e cuocete per 20 minuti. Quando avranno assunto un bel colore dorato, togliere lo stampo dal forno, sformate le maddalene e lasciatele raffreddare prima di servirle.

1 Commento

Raffaele ha scritto:

Rispondi

Belle ma soprattutto Buone.

Scrivi commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire CAPTCHA

captcha

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>